| | |
a partire da € 150.00
ITS - Ercole Ceretta - ospite Esteban Batallan
data di inizio
28 ottobre 2023
durata
8 incontri
Posti Disponibili
15 Studenti
Presentazione del corso

ITALIAN TRUMPET SEMINAR

MASTERCLASS DI TROMBA


La Masterclass si terrà presso Palazzo Burgos sede della Fondazione Fossano Musica in Via Bava San Paolo, 48 a Fossano (CN).
Oltre ai consueti corsi tradizionali, da anni, la Fondazione Fossano Musica organizza con successo cicli di master classes con personalità appartenenti al panorama musicale nazione e internazionale.
Le master classes sono rivolte ai diplomati dei Conservatori italiani ed esteri, a coloro che pur non avendo terminato il ciclo di studi mostreranno capacità ed interesse adeguati e agli amatori interessati a migliorare le proprie performance.
Sono attualmente allo studio e in attesa di conferma, una o più giornate di studio (comprese nella quota di frequenza qua richiesta) con artisti ospiti.
Nello specifico, l’impostazione del corso prevede:

• esercizi di base
• lezioni singole
• lezioni collettive
• musica d’assieme
• studio del repertorio orchestrale
• studio del repertorio ed esibizione con l’accompagnamento pianistico


Gli studenti iscritti, appena consentito dalla situazione subordinata all’emergenza sanitaria, gratuitamente, potranno prendere parte alle attività di musica d’assieme della FFM.
A conclusione della master class verrà rilasciato un attestato di partecipazione a tutti gli studenti che avranno frequentato il corso.

Data di inizio della Masterclass (8 incontri) 2023-24:

  • Sabato 28 ottobre, dalle ore 9:00 alle 18:00

Le date relative ai successivi incontri verranno concordate direttamente con il docente. 

 

COMUNICAZIONE IMPORTANTE

Come ormai da tradizione, la masterclass annuale ospiterà un artista di riferimento internazionale per il mondo della tromba.  A tal proposito siamo onorati di annunciare che il M° Esteban Batallan, Prima tromba della Chicago Symphony Orchestra, terrà la sua masterclass nei giorni 8 e 9 febbraio 2024.

Esempio di orari della masterclass:

  • mattina 9:00 - 13:00
  • pomeriggio 15:00 - 19:00

Nelle due giornate si alterneranno momenti dedicati al warm-up, lezioni individuali, momenti di confronto con il docente, lavoro sul repertorio orchestrale (anche in sezione).

Esteban Batallán è stato nominato prima tromba della Chicago Symphony Orchestra nel 2019 dal direttore musicale Riccardo Muti. In precedenza è stato tromba principale della Filarmonica di Hong Kong nella stagione 2018-19 e dell'Orchestra della città di Granada dal 2002 al 2018. È stato anche tromba principale ospite con l'Orchestra Reale di Siviglia dal 2010 al 2014 e con l'Orchestra del Teatro alla Scala e Filarmonica della Scala nel 2015 e nel 2018.

Ha collaborato con prestigiose orchestre sinfoniche di tutto il mondo, tra cui la Royal Concertgebouw Orchestra, la English Chamber Orchestra, la Royal Philharmonic Orchestra, la Gstaad Festival Orchestra, la Sinfonieorchester Basel, la Houston Symphony e la Symphony Orchestra of India, tra le altre.

Durante questo periodo, ha lavorato con stimati direttori d'orchestra tra cui Jaap van Zweden, Zubin Mehta, Bernard Haitink, Herbert Blomstedt, Christian Thielemann, Klaus Mäkelä, Paavo Järvi, Daniele Gatti, Vladimir Ashkenazy, Riccardo Chailly, Alan Gilbert, Fabio Luisi, Charles Dutoit, Lahav Shani e Giancarlo Guerrero.

È apparso anche come solista con la Chicago Symphony Orchestra, l'Ensemble Orchestral de Paris, l'Orchestra Filarmonica di Hong Kong, l'Orchestra della città di Granada, l'Orchestra Sinfonica della Radio-Televisione spagnola, la Filarmonica Reale della Galizia, l'Orchestra Nazionale Giovanile di Spagna, la Gstaad Festival Orchestra, la Camerata di Ginevra, l'Orchestra Sinfonica dell'India e l'Orchestra Sinfonica di Bilbao in un'ampia varietà di opere, inclusi concerti scritti per lui, oltre all'esecuzione di sue composizioni. Nel 2021, Batallán ha presentato in anteprima un brano composto e dedicato a lui dal suo amico e famoso trombettista Arturo Sandoval, intitolato “Mr. Batallan.»

E' vincitore di numerosi concorsi prestigiosi, tra cui il Concorso Jeunesses Musicales of Spain (2001), il Concorso Nazionale Yamaha Xeno (2002), il Concorso Jeunesses Musicales of Europe (2003) e il Concorso Internazionale Yamaha (2003). È stato anche vincitore del premio al Concorso Internazionale di Tromba Maurice André del 2006.

Originario della città di Barro in Galizia, Spagna,  ha iniziato i suoi studi musicali all'età di sette anni presso la scuola di musica della sua città natale. Ha continuato la sua formazione presso il Conservatorio di Musica di Pontevedra e il Conservatorio di Musica di Vigo sotto la supervisione del Maestro Javier Viceiro. Nel 1999 è entrato alla Scuola di Studi Musicali della Galizia, dove ha partecipato a masterclass con Javier Simó. Nel 2000 è stato selezionato per far parte dell'Orchestra Nazionale Giovanile di Spagna (JONDE).

Batallán è stato "coach" dell'Accademia giovanile dell'Orchestra della città di Granada per sedici anni e ha tenuto masterclass alla Colburn School, al Conservatorio del New England, al Conservatorio di Parigi, alla Vanderbilt University, all'Università dell'Illinois, alla Rice University, all'Università di Houston e gruppi dell'Orchestra giovanile nazionale di Spagna, dell'Orchestra giovanile dell'Andalusia, dell'Orchestra giovanile nazionale degli Stati Uniti d'America e dell'Accademia per le arti dello spettacolo di Hong Kong, dell'Accademia e del festival musicale di Taipei, nonché di altri festival di ottoni in tutto il mondo . È stato membro della Facoltà di tromba del Chicago College of Performing Arts presso la Roosevelt University dal 2020 al 2022.

Attualmente Esteban è membro della Facoltà di Tromba della DePaul University e "coach" della Civic Orchestra di Chicago.

Parlando di se

La passione per la musica di mio padre (è sempre stato e sempre sarà un amante della musica) ha spinto i suoi figli a muovere i primi passi nella musica fin da piccoli. I miei fratelli se ne sono andati, ma io ho continuato a farlo.

Ricordo perfettamente che quando avevo 6 anni mio padre mi portò in un negozio di strumenti musicali. Il dipendente che ci ha assistito lì suonava lui stesso alcuni strumenti. Mio padre gli disse “questo è il mio figlio più giovane, che spero abbia più talento musicalmente degli altri miei figli. Quale strumento gli consigli di suonare?" L'impiegato mi fissò la bocca, i denti e le mani e disse "sembra un trombettista".

Ed è così che è iniziata la mia carriera musicale. Per me è stato come un gioco. Ero ancora giovane e davvero troppo irrequieto per prenderlo sul serio. Non molto tempo dopo ho incontrato la persona che considero il mio Maestro per tutta la vita, Javier Viceiro Filgueira. È professore ordinario presso il Conservatorio Superiore di Musica di Vigo. Da quel momento tutto ha cominciato a prendere forma per me. Le sue lezioni non riguardavano solo gli aspetti tecnici della tromba. Mi ha insegnato ad ascoltare, imparare e interpretare correttamente la musica.

Successivamente entrarono in gioco i corsi, i concorsi e le orchestre giovanili. Nel 2000 ho partecipato al mio primo seminario con l'Orchestra Nazionale Giovanile di Spagna. Avevo sedici anni. È stata la prima esperienza che avessi mai avuto con un'orchestra. Abbiamo suonato la prima sinfonia di Mahler. Non avevo idea di chi fosse Gustav Mahler, così andai in un negozio di musica e comprai l'unica copia che avevano di quel pezzo. Era una registrazione della Chicago Symphony del 1990 della EMI sotto la direzione di Klaus Tennstedt. Quando l'ho ascoltato sono rimasto stupito. La musica era incredibile; tuttavia il modo in cui suonavano quelle persone è stato ciò che mi ha sorpreso di più. Suono, articolazione, intonazione, carattere... tutto era semplicemente sbalorditivo. Tutto mi è diventato chiaro. Volevo assolutamente suonare come loro. Volevo essere Adolph Herseth e suonare nella Chicago Symphony Orchestra. 

Per molti anni mi sono dedicato ad acquistare e ascoltare quante più registrazioni possibili dalla CSO per continuare a maturare come musicista. Mi considero veramente un autodidatta per quanto riguarda la formazione orchestrale. Ho imparato ascoltando e analizzando tutto ciò che mi arrivava alle orecchie. Ho studiato attraverso i cinque sensi. Questo è stato essenziale per me. Ho vinto audizioni, concorsi e ho avuto l'opportunità di suonare con grandi orchestre sotto la direzione di grandi direttori. Tuttavia, ho sempre avuto lo stesso sogno in mente. E a volte i sogni diventano realtà. Dopo un lungo processo durato due anni di sfide musicali e burocratiche, all’età di 36 anni, ho l’onore di unirmi umilmente alla Chicago Symphony Orchestra come nuova Prima Tromba.

Il talento è un'abilità importante per un musicista ma non otterrai nulla se non ci aggiungi duro lavoro, impegno e umiltà. Non dovremmo mai dimenticare che è difficile arrivarci, ma è ancora più difficile restare Lì.

 

Iscriviti alla newsletter